Storia

La Športno Društvo-Associazione sportiva Zarja nasce a Basovizza nel 1923.

Inizialmente le attività praticate sono il calcio, la pallamano femminile e l’atletica.

Nel 1927, a causa del regime fascista, l’associazione biancorossa, come tutte le organizzazioni slovene del Triestino, è costretta a cessare l’attività ufficiale che rimane comunque viva, in clandestinità.

Dopo aver superato i difficili anni del Fascismo e della Seconda Guerra mondiale lo Zarja riprende ad operare liberamente.

Nel periodo tra il 1945 e il 1958 colleziona numerosi successi nelle competizioni, soprattutto nelle corse campestri. A livello calcistico si organizzano diverse partite amichevoli.

Nel 1966 il sodalizio viene rifondato affiliandosi alle federazioni di calcio e pallavolo. Qualche anno più tardi arrivano le adesioni anche alle federazioni di bocce e di tiro con l’arco.

Uno tra i successi più importanti della società si registra nel 1968 con la promozione nel campionato nazionale di serie B della squadra femminile di pallavolo. Successivamente la sezione di volley confluisce assieme ad altri sodalizi del Carso verso la società Sloga.

Nel 1970 viene inaugurato il nuovo campo di calcio, terreno di gioco che negli ospiterà gli allenamenti di blasonate società calcistiche tra le quali Milan, Sampdoria, Cagliari, Ancona, Brescia e Triestina.

Nel 1994 la nazionale italiana è ospite della struttura di Basovizza durante il suo soggiorno in occasione della partita contro l’Estonia disputata allo stadio “Nereo Rocco” di Trieste.

Nel 1997 lo Šd-Cs Zarja e lo Šz-Us Gaja si fondono in ambito calcistico dando i natali alla nuova società Zarja/Gaja 1997, che si compone di circa ottanta atleti. Il nuovo sodalizio vanta due squadre giovanili (Juniores e Giovanissimi), mentre a livello dilettantistico una squadra gioca nel campionato di Promozione ed una nel campionato di Terza categoria. L’unione tra i due sodalizi finisce nel 2010.

Nel 2007, l’Ašd-Csd Zarja, dopo una lunga attesa, può finalmente inaugurare a Basovizza il nuovo centro sportivo che vanta tre campi di gioco.
Oggi l’Associazione sportiva può contare su un numeroso settore giovanile nella sezione calcia e sua una Prima squadra che milita nel campionato regionale dilettanti di Prima categoria.

Ma Zarja significa anche polisportiva. Sono tuttora attive le sezioni sportive di bocce e di tiro con l’arco. Quest’ultima , creata nel 1986, è composta da un gruppo di venti atleti, alcuni dei quali, nel passato, hanno partecipato a tornei di livello nazionale con all’attivo anche un primato nazionale. La sezione bocce, anch’essa con una storia quasi quarantennale alle spalle, conta su circa 20 soci che giocano nei campionati locali, oltre che in vari altri tornei.


Organigramma societario

Presidente

Saša Kralj

Vicepresidente

Walter Gregori

Segretario e tesoriere

Mitja Gustini

Addetto impianto

Vojko Križmančič

Addetto impianto

Stojan Metlika

Addetto impianto

Mirijan Žagar

Magazziniere

Silvano Poropat

Direttore sportivo

Robert Kalc

Responsab. Scuola calcio

Albin Radovac

PRESIDENTE Saša Kralj

VICEPRESIDENTE Walter Gregori

SEGRETARIO e TESORIERE Mitja Gustini

ADDETTI IMPIANTO Vojko Križmančič, Stojan Metlika, Mirijan Žagar

MAGAZZINIERE Silvano Poropat

REVISORI DEI CONTI Žarko Ban, Emil Marc, Sandro Raseni

CONSIGLIERI Vojko Križmančič, Silvano Poropat, Mirijan Žagar, Damjan Gregori, Maximilian Grgič, Robert Kalc

DIRETTORE SPORTIVO Robert Kalc

RESPONSABILE SETTORE GIOVANILE Paolo Saražin

CONSULENTE TECNICO SETTORE AGONISTICO Michele Campo

COORDINATORE E RESPONSABILE TECNICO SCUOLA CALCIO Albin Radovac


Campo sportivo

Il centro sportivo “Zarja” di Basovizza si sviluppa su un’area di circa 3000 mq.

La struttura è dotata di tre campi di calcio in erba: uno a 7 sintetico e due a 11 in erba naturale.

All’esterno del perimetro di gioco si trova anche lo spazio riservato alla sezione di tiro con l’arco.

La palazzina, invece, ospita il campo di gioco della sezione bocce, gli spogliatoi, i servizi igienici, il magazzino materiali, una palestra e un ristorante-bar.