Tiro con l’arco-La storia

La sezione di tiro con l’arco dello Zarja nasce nell’agosto 1986 per opera dei fondatori Stojan Razeni e Sandro Razeni.

In oltre quarant’anni di attività il sodalizio ha raccolto diverse partecipazioni ai campionati italiani salendo sul podio per cinque volte con tre atleti: Tamara Raseni (1989, argento nella categoria Allieve e 1991, bronzo Juniores), Moreno Granzotto (1991, bronzo Ragazzi e 1992, bronzo Allievi) e Katja Raseni (1997, argento Juniores).

Ai Giochi della Gioventù si segnalano quattro podi: l’argento di Tamara Raseni (Ragazze, 1986), il bronzo di Katja Raseni (Giovanissime, 1989), il bronzo di Moreno Granzotto (Ragazzi, 1990) e l’argento di Marko Metlika (Ragazzi, 1991).

Il risultato di maggior spicco rimane comunque la medaglia di argento conquistata da Tamara Raseni al Campionato Europeo del 1989 nelle categoria Allieve. La stessa atleta aveva ottenuto due anni prima il premio Aquila dello Sport.

Questi infine i record italiani: Tamara Raseni 50m, 40m, 30m, Fita e 2 Fita (1989), Katja Raseni ottenne 25 metri + 18 metri (1992).

L’elenco attuale degli agonisti: Marco Balestra, Giuseppe Barca, Diego Brandolin (direttore dei tiri), Valeria Brandolin, Adele Cecotti, Manuel Devetak, Aurora Flego, Roberto Franco, Diego Geri, Gabriele Giovannini, Damijan Gregori, Cristian Walter Gregori, Andrea Grizovic, Robert Kalc, Jasna Kralj, Saša Kralj, Katja Raseni, Stojan Raseni (Istruttore I livello), Marco Spetti, Stefano Topazi, Gabriele Turk, Marco Turk, Valentina Turk, Ajlin Visentin, Emil Zubalic, Marco Zubalic.

Gli allenamenti indoor si svolgono nella palestra dello Zarja il martedì e il giovedì dalle 18 alle 20.

Gli allenamenti esterni si svolgono negli spazi dedicati, posti all’ingresso del centro sportivo Zarja, il martedì e il giovedì dalle 17 alle 20.

Le iscrizioni vengono accettate per i ragazzi dai nove in anni in su.